Dji Mavic 2, innovazione e tecnologia

September 24, 2018

DJI Mavic 2 Zoom/PRO è il drone consumer più completo

Un prodotto performante che non potrà deludere l’acquirente. Questo non significa che non si potrà migliorare, DJI sicuramente fornirà droni sempre piu tecnologici e all'avanguardia. ma ora come ora è una delle migliori alternative che ci siano in commercio, Forse la migliore. 

 

 

DJI Mavic 2 rimane fedele alle linee del precedente Mavic Pro. Quello che cambia è quello che troviamo al suo interno.

il primo miglioramento lo hanno fatto sui sensori, perfettamente funzionanti e posizionati su tutti i lati del drone, anche sopra e sotto.

cambia anche il sostegno gimbal della videocamera che adesso è costruito in un unico blocco, indice di maggiore robustezza e affidabilità

 

 

 

Come su Mavic Air, DJI ha introdotto una memoria interna anche su Mavic 2 cosi che può registrare anch esenza una MicroSD. 8 GB di memoria interna, utilissima, ma di certo registrando in 4K finiranno rapidamente. avremo comunque bisogno di una scheda MicroSD per registrare più tranquilli.

 

 

Anche il controller di Mavic 2 ha subito qualche modifica. Anzitutto, a livello estetico, ci sono dei rivestimenti in gomma in zone che prima erano di plastica, i due stick sono removibili e possono essere riposti nel lato inferiore del radiocomando. Questo lo rende ancora più compatto ed evita che si possano accidentalmente rompere.

La personalizzazione dei pulsanti avviene tramite l’applicazione, Il display è sempre leggibilie anche nelle giornate assolate, e permette di avere un ottimo colpo d’occhio sulle condizioni di volo del drone.

 

 

 

L’autonomia di Mavic 2 dichiara 31 minuti, che sono effettivi se si spreme la batteria fino all'ultima goccia. Nella pratica si farà 20-25 minuti di volo, che sono comunque più della media. gia al 15% residuo il telecomando inizierà a suonare per ricordarvi di atterrare, forzando il "return to home" poco dopo.

Considerando comunque che su Mavic 2 ci sono più sensori che sul primo modello e che peso e velocità massima sono aumentati, non essere tornati indietro sul fronte autonomia è già un ottimo traguardo.

 

 

Mavic 2 Pro o Mavic 2 Zoom?

 

La fotocamera è l’unica funzione che separa il Mavic 2 Pro dal Mavic 2 Zoom. Mavic 2 Pro è equipaggiato con una fotocamera Hasselblad e un sensore CMOS da 1 pollice, mentre il Mavic 2 Zoom è dotato di un sensore da 1/2,3 pollici più piccolo e di uno zoom ottico da 24-48 mm.

La fotocamera del Mavic 2 Pro è la migliore dei due. La fotocamera Hasselblad del Mavic 2 Pro è anche dotata di un’apertura regolabile.

L’altra grande caratteristica è la registrazione del colore Dlog M a 10 bit. 

Sfortunatamente, una cosa che il Mavic 2 Pro non può fare è zoomare, ed è qui che entra in gioco il Mavic 2 Zoom. Questo drone ha uno zoom ottico 2x (24-48mm) e uno zoom digitale 2x, non solo permette di avvicinare un soggetto per vederlo più vicino ma da accesso a una serie di divertenti effetti creativi.

In definitiva, lo zoom del Mavic 2 Zoom ti dà un maggior grado di libertà creativa, ed è forse abbastanza far dimenticare il sensore di immagine più piccolo, alla fine, entrambi i droni Mavic 2 vantano eccellenti telecamere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload